domenica 24 giugno 2012

dalla rubrica "scripta manent", dolce n° 5: pesche con gli amaretti


Ritorno in cucina dopo un periodo di assenza.
Il ritardo dei treni e la stanchezza che si accumula a fine giornata hanno fatto sì che nell’ultimo periodo abbia perso un po’ il ritmo. Ma oggi finalmente ho deciso di ritornare ai fornelli, con una ricetta di nonna: questa volta non ho niente di scritto, ma solo immagini e ricordi.

Ingredienti:
pesche non troppo mature (in base al numero di persone a cui volete servire il dolce)
amaretti (di numero doppio rispetto alle pesche)
zucchero di canna
alchermes o (meglio) marsala


Preparate un piatto con il liquore che avete scelto e lasciate per qualche minuto gli amaretti.        
Tagliate a metà le pesche e nel foro in corrispondenza del nocciolo inserite gli amaretti. 




Disponete le pesche in una terrina con un dito di liquore. Spolverate il tutto con lo zucchero di canna e lasciate cuocere a fuoco lento fino a che il liquore non è assorbito. 
Servite le pesche fredde, magari accompagnate da una pallina di gelato alla vaniglia. La ricetta originale prevede il Marsala, ma a mio avviso potete servirvi del liquore che più vi aggrada: per oggi ho preferito l’alchermes…




6 commenti:

  1. Che bella ricetta! Mi ha ricordato l'infanzia, anche mia nonna faceva una versione simile delle pesche, e devo dire che come le ricette di nonna... poche se ne trovano. Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lara... si le nonne hanno sempre una marcia in più!

      Elimina
  2. pesche e amaretti è una delle mie accoppiate preferite :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! verissimo, pesche e amaretti sono uno spettacolo....

      Elimina

Se avete voglia di raccontare quello che vi frulla in testa o se avete suggerimenti per migliorare le mie ricette, scrivetemi: sarò felice di rispondervi!